LA SELTA DELLA SCALA DEL MODELLO

La scala è il termine che identifica il rapporto tra la dimensione del modello e la dimensione del soggetto reale rappresentato.

Tipicamente il valore della scala viene espresso utilizzando vari metodi:

sistema di scala internazionale  es.1:72, in cui in questo esempio l’unita di misura del modello è 72 volte più piccola del soggetto originale es. 1cm di lunghezza sul modello equivalgono a 72cm sul soggetto reale, questo sistema è tipico della maggioranza dei modelli in scatola di montaggio.

Sistema di misura in mm, es 54mm, si prende come elemento di riferimento l’altezza media di un uomo e lo si rappresenta alto 54mm, questo sistema di scala si utilizza tipicamente per la branca dei figurini, sia storici che fantasy, questo sistema di scala ha questa relazione col sistema internazionale

20mm = 1/87     25mm = 1/72     35mm =  1/48    54mm = 1/32     75mm = 1/24     90mm = 1/20

Sistema a lettere Es. H0, si identifica una particolare serie di scale, tipicamente utilizzate per il settore modellistico dei treni, in particolare la scala del esempio H0 equivale a 3,5mm per piede.

Le scale tipicamente utilizzate hanno questa relazione col sistema internazionale

scala 0 = 1/43     scala 00 = 1/76     scala H0= 1/87

 

La scala di rappresentazione, non identifica solo la misura del modello ma spesso si utilizza come discriminante per suddividere le categorie delle varie branche modellistiche.

Alcuni modellisti collezionano modelli di vari soggetti ma tutti della medesima scala, mentre altri modellisti scelgono un unico o pochi soggetti e lo rappresentano in più scale aumentando il dettaglio col diminuire del rapporto di scala.

Tipicamente le scale più ridotte sono le più diffuse, specialmente per i costi più accessibili e perché consentono di poter creare una folta collezione occupando minor spazio,oppure la possibilità di riprodurre soggetti nella realtà molto grandi, “treni, aerei da trasporto, navi e relativi diorami”

mentre le scale più grandi sono tipiche dei modellisti specializzati, dove si affina al massimo il dettaglio.

Scale tipiche delle varie branche modellistiche.

militari: la scala più utilizzata e sicuramente 1/72, dove si trova praticamente qualsiasi soggetto dalla prima guerra mondiale fino hai giorni nostri, è una scala economica ma allo stesso tempo con un discreto grado di dettaglio, e sicuramente è la scala ideale per i neofiti di questo settore.

1:144 e una scala utilizzata di recente in questo settore si rapresentano aerei, inizialmente nata per rappresentare gli aerei più grandi come gli aerei di linea moderni,  si sta rapidamente espandendo e ben presto arriverà a dare la medesima offerta della scala 1/72 ma di certo ad ancor minor costo.

1/48 scala tipicamente utilizzata per gli aerei monoposto, il costo medio-alto viene compensato da un livello di dettaglio molto superiore, e la scala tipica degli specialisti del settore, in questa scala stanno nascendo molti soggetti militari terrestri, come alternativa alla scala 1/35, garantendo un livello di dettaglio comunque elevato, ma un costo più accessibile.

1/35 è la scala di eccellenza per i mezzi militari terrestri, qui il livello è molto elevato, ma di pari passo aumentano anche i costi.

1/32 1/24 1/16 sono considerate scale di nicchia, in cui i modelli rappresentati assumono dimensioni notevoli e un grado di dettaglio che rasenta la realtà richiedono parecchie ore di lavoro e molta ricerca storica.

Veicoli civili.

La scala più rappresentativa di questa categoria è l’1/24 dove di può trovare qualsiasi soggetto di automobile o autoarticolato, in questa scala si trovano sia modelli di facile esecuzione, sia modelli di altissimo livello, di sicuro è la scala più indicata per un neofita del settore in quanto si trovano soggetti accattivanti a prezzi molto abbordabili.

1/43 una scala particolare, anche se di dimensione inferiore rispetto all’1/24, la si può considerare una scala di nicchia, in quanto i soggetti riprodotti hanno costi alti, questa è la scala tipica del modellista che decide di collezionare una particolare branca di automobili “tipicamente auto sportive e da competizione” in cui lo spazio occupato dal modello è molto determinante.

1/20 la scala tipica in cui si rappresentano le auto da F1, e una scala con un rapporto qualità dimensione costo, molto allettante, anche se in questa scala si possono trovare dei kit estremamente dettagliati ma dal costo non propriamente accessibile

1/12, questa scala rappresenta lo standard per le motociclette, dove si trova la maggioranza dei soggetti, ottimo grado di dettaglio e costi che variano dal contenuto al costoso. Questa scala rappresenta anche l’eccellenza per la rappresentazione delle auto, in questa scala vengono riprodotte auto sportive e F1 nei minimi dettagli, anche questa scala è una nicchia in quanto i soggetti hanno costi alti, e richiedono molto spazio una volta ultimati.

1/9 1/8, queste 2 scale sono ormai in disuso, i soggetti rappresentati in queste scale sono legati la passato, con soggetti particolari ma molto amati dagli estimatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.